Apple sempre più vicina all’health care e al benessere


, in Mondo Apple
16 giugno 2017 0 commenti

Cupertino pare essere al lavoro su alcune nuove implementazione per l’iPhone, per trasformarlo in una banca di informazioni sulla salute […]

Cupertino pare essere al lavoro su alcune nuove implementazione per l’iPhone, per trasformarlo in una banca di informazioni sulla salute dell’utente. A patto però di riuscire a superare i limiti legati alla privacy.

Apple si avvicina quindi sempre più all’health care e al benessere. Lo fa lavorando a nuove funzioni per l’iWatch, che a quanto pare in futuro dovrebbe essere in grado di misurare i battiti cardiaci e a controllare il livello di glucosio nel sangue. Quella che finora è stata una bozza per gli indossabili, potrebbe però presto essere portata anche su iPhone. La CNBC ha rivelato di sapere che un team segreto di Cupertino sarebbe al lavoro sulle implementazioni che trasformeranno l’iPhone del futuro in una banca centrale di informazioni sulla salute dell’utente.

Per raggiungere tale obiettivo, Apple si è attivata su più fronti. Il primo è indirizzato a ridurre la frammentazione delle informazioni mediche. Dalle informazioni apprese da CNBC sembrerebbero esserci un interessamento per “The Argonaut Project”, un’iniziativa che riguarda il settore privato. Tale metodo porterebbe ad adottare standard aperti per le informazioni sulla salute oltre che interagire con “The Carin Alliance”, l’organizzazione che sta tentando di definire un ruolo centrale nel controllo dei propri dati medici. Anche l’assunzione di ingegneri a cui far sviluppare e integrare FHIR rientra nella strategia. A loro sarà affidato un noto protocollo di scambio e gestione di dati medici in formato elettronico.

[font: punto informatico]



Tags: , , ,
Seguici su