Apple ha approvato la legge anticrittografia


, in Notizie
16 giugno 2017 0 commenti

Apple ha stretto la mano al primo ministro inglese Theresa May in merito all’eliminazione dei sistemi di crittografia end-to-end, garantiti […]

Apple ha stretto la mano al primo ministro inglese Theresa May in merito all’eliminazione dei sistemi di crittografia end-to-end, garantiti dalle maggiori firme tech, come Facebook e Google in prima battuta.

La notizia è stata resa nota da Tim Cook, amministratore delegato dell’azienda di Cupertino, durante il WWDC 2017. In quell’occasione Cook ha rivelato che Apple ha già collaborato con il governo inglese nella lotta contro il terrorismo sul web, fornendo dati sensibili subito dopo gli attacchi di Manchester e Londra. «La crittografia non significa assenza di informazione. Anzi, è molto importante nel momento in cui stai cercando di delineare un profilo», ha affermato Cook.

La risposta è apparsa inaspettata da parte di Apple, visto che nel febbraio 2016 si era rifiutata di decrittografare un iPhone utilizzato in un attacco terroristico, su richiesta dell’FBI. Intervistato da Bloomberg riguardo il programma di crittografia end-to-end di Apple, Tim Cook ha risposto: “Non è una questione di privacy contro sicurezza, ma si tratta di privacy e sicurezza contro sicurezza. Per questo motivo lavoriamo per stare sempre un passo avanti agli hacker che, detto francamente, si sono trasformati dal “ragazzo nel garage che hackerava per hobby” a una vera e propria impresa”.

[fonte: l’inkiesta]



Tags: , ,
Seguici su